KUMBE · BLOG


Dietro le quinte del sito web 2 - Interaction design



nuove tecnologie software web portal
03 dic 2016

Moreno Trainini
Posted by:
Moreno Trainini

In questa seconda parte andremo a trattare nello specifico tutto quello che sta dietro al vero e proprio design delle pagine web, e come queste sono progettate basandosi in gran parte sulla User experience (rif. articolo precedente Dietro le quinte del sito web 1 - User Experience).

Partendo dal presupposto dato dai principi di usabilità precedentemente esplicati (efficienza, efficacia, sicurezza e facilità di utilizzo) l’interaction design consiste di una procedura composta da 4 passaggi fondamentali:

  • Identificare i bisogni degli utenti e definire una lista di requisiti;
  • Sviluppare una o più proposte di design che rispondano in modo coerente ai requisiti imposti;
  • Costruire delle versioni che possano essere interattive e valutabili;
  • Valutare l’accettabilità di queste soluzioni.

Di seguito andremo a spiegare più nel dettaglio i punti sopraccitati.

BISOGNI E REQUISITI:

Prima di poter partire a progettare il design di un sito web (o anche di un software) è necessario conoscere e comprendere l’utenza che lo andrà ad utilizzare, questa analisi consente di creare un prodotto che sia centrato fortemente sull’utente. Comprendere quello che l’utente vuole è la base per poter sviluppare un sito web che sia fruibile ed apprezzato dall’utente finale, è richiesto quindi il supporto dei bisogni di quest’ultimo e farli diventare parte della progettazione e del successivo sviluppo del sito.

Se questa analisi fosse fatta in modo erroneo o sorvolando su degli aspetti fondamentali per l’utente il risultato sarebbe un sito web che verrebbe ignorato o nella peggiore delle ipotesi disprezzato da chi lo utilizza.

La raccolta di tutti questi dati può essere effettuata tramite vari metodi: interviste face-2-face, meeting, workshop, studiando tutto ciò che richiede l’utente, ecc. Questa parte è fondamentale per poter stilare una serie di requisiti che vadano a ricoprire tutte (o quasi) le richieste dell’utente.

PROPOSTE DI DESIGN:

Passando poi alla progettazione vera e propria, e cioè portare le idee ed i requisiti ottenuti tramite l’analisi effettuata precedentemente ad una concezione meno astratta, questa si divide in due parti:

  • Design concettuale: si occupa di convertire i requisiti ed i bisogni dell’utente in un modello dal punto di vista concettuale. Questo modello non è altro che una definizione del sistema in termini di idee e concetti sul suo funzionamento intrinseco, su cosa dovrebbe fare e come dovrebbe comportarsi. Viene inoltre esplicato l’aspetto che deve avere per essere comprensibile e fruibile da parte dell’utente.
  • Progettazione fisica: entra nel dettaglio di ciò che verrà effettivamente creato, definendo colori, suoni ed immagini che verranno utilizzate, disposizione di menù ed informazioni così come icone e caratteri utilizzati. Il design fisico richiede la definizione concreta dell’interfaccia, come il design delle singole schermate, come saranno strutturati i menu, come saranno disposte le informazioni, ecc.

Tra la parte concettuale e quella fisica non esiste un effettivo confine di separazione, per esempio la creazione di prototipi implica anche alcune decisioni di design concrete anche se comunque approssimative.

VERSIONI INTERATTIVE E PROTOTIPIZZAZIONE:

Dopo aver effettuato l’analisi dei requisiti, sviluppato un modello che si utilizzerà ed essendosi fatti propriamente un’idea di quello che il sito web dovrà o non dovrà fare si procede alla creazione di un cosiddetto prototipo. Questo implica la creazione di una serie di versioni (interattive) legate alle proposte di design elaborate nel punto precedente e che consentano di simulare quello che sarà il sito web finale e di consentire all’utente di testare il prototipo. Dopo tutto il modo più semplice di valutare le proposte è quello di farci interagire l’utente ed ottenerne dei feedback, sia informativi che emozionali. I prototipi sono un valido modo per identificare eventuali problemi fin dalle prime fasi del design del sito web.

VALUTAZIONE DELLE SOLUZIONI:

La valutazione è un processo che viene messo in atto per il fine di determinare l’usabilità e la stessa accettabilità delle soluzioni proposte, tutto questo attraverso una serie di criteri, come ad esempio la capacità della soluzione di soddisfare i requisiti ed i bisogni dell’utente così come la capacità di attrarre chi lo utilizza.

Un processo di interaction design ben strutturato richiede un piano di valutazione che indichi, durante le varie fasi di sviluppo del progetto, come si sta comportando il sistema. Questa valutazione è necessaria affinché si possa verificare come l’utente finale si approccia al prodotto e come lo trova dal punto di vista estetico.
La progettazione che viene utilizzata solitamente è quella di tipo iterativo, che consente, attraverso i suoi continui test durante la fase di sviluppo, di ottenere in modo ottimale risultati positivi. In questo modo i problemi vengono risolti ancora durante lo sviluppo ed il team operante si può concentrare su problemi reali e non su questioni astratte e di difficile valutazione. Ci sono inoltre dei paradigmi che vengono applicati per le valutazioni delle soluzioni: test di usabilità (vengono misurate le prestazioni di utenti relative alle varie operazioni), studi sul campo (permettono di capire l’ambito di utilizzo della soluzione, ad es. se deve essere utilizzabile da dispositivi mobili, da utenti con handicap, ecc.), valutazione predittiva (vengono applicate le euristiche [definite nello scorso articolo] per prevedere possibili problemi legati all’usabilità del sito web).

Concludendo, lo sviluppo di queste varie proposte alternative, la creazione di versioni interattive e la prototipizzazione stessa sono tutti processi fortemente interconnessi tra di loro e le proposte stesse vengono grandemente influenzate dai prototipi e dalle valutazioni effettuate durante la progettazione. L’utilizzo dell’iterazione è quindi un requisito fondamentale del processo di interaction design, sarà infatti necessario rivedere più e più volte (durante la fase di progettazione) il/i prototipo/i alla luce dei feedback ottenuti dagli utenti ed al fine di creare un sito web che possa innovare, che sia a prova di errori e facilmente fruibile.

Ovviamente per fare tutto questo è richiesta pazienza e tempo, perché dopotutto l’interaction design rappresenta una tappa fondamentale nella concezione e nella creazione di un sito web e può quindi determinarne facilmente il suo successo o meno.





Precedente Prossimo articolo


Kumbe blog



hospitality-day,2141.jpg?WebbinsCacheCounter=1
web-developer-kumbe,2045.jpg?WebbinsCacheCounter=1
full-stack-senior-web-developer_kumbe,2043.jpg?WebbinsCacheCounter=1

Azienda per il Turismo Dolomiti Paganella
Prosecco Hills
Andalo Life, Family Activity Park
Ski Area Campiglio Dolomiti
Pretzhof Selection
Dolomiti Paganella Bike
Breg Adventure Park
Regole Spinale Manez


Kumbe Tribu


I guerriglieri del Web

Il nostro totem: la zwebra!

Tre capostipiti e tanti sciamani con un'unica battaglia da combattere: la qualità sul web!
Tutti battaglieri giovani e professionali pronti per affrontare qualsiasi sfida nella comunicazione sul web, la strategia digitale, il web marketing online, i social media e le applicazioni informatiche.
Ciascuno con mille passioni e dedito a numerose attività: chi fa pesca subacquea, chi canta e suona la chitarra, chi è sempre in sella alla propria mountain bike, chi scrive e chi legge, chi kazzeggia, chi ama il buon vino, chi la birra, chi camminare in montagna, chi crogiolarsi al sole, chi arrampicarsi sui pendii innevati, chi farsi del male, chi si sposa, si fidanza, chi si lascia e chi s'innamora. Chi ama il mare e chi la montagna, chi vive d'adrenalina e chi di tranquillità. Chi è nato sul lago, chi in Svizzera, in Spagna, in Germania, in Transilvania, in Brasile ... e tutti con un fattor comune: la passione per il web!



Nicola Mosca

Nicola Mosca
CEO | Software Consultant

Davide Aldrighetti

Davide Aldrighetti
DIGITAL STRATEGIST

Marco Parolari

Marco Parolari
PM | web consultant

Ernesto Baruzzi

Ernesto Baruzzi
IT consultant

Mirian Molina

Mirian Molina
Digital account

Francesca Novali

Francesca Novali
Digital Media - Content Curator

Niccolò Pennestre

Niccolò Pennestre
Sales account

Marta Sufaru

Marta Sufaru
Sales Account

Philipp Matz

Philipp Matz
Art director - UX/UI designer

Massimo Malacarne

Massimo Malacarne
Senior Software Developer

Marco Aldegheri

Marco Aldegheri
Senior Software Developer

Fabrizio Leonardi

Fabrizio Leonardi
SENIOR SOFTWARE DEVELOPER

Moreno Trainini

Moreno Trainini
Junior Software developer

Daniele Salvini

Daniele Salvini
JUNIOR SOFTWARE DEVELOPER

Ion Turcan

Ion Turcan
JUNIOR WEB DEVELOPER

Mattia Malfatti

Mattia Malfatti
PROJECT MANAGER

«WE ARE HIRING»<br> Senior Software Development Manager

«WE ARE HIRING»
Senior Software Development Manager
Inviaci il tuo curriculum

MI CANDIDO!
«WE ARE HIRING»<br> Full Stack Senior WEB Developer

«WE ARE HIRING»
Full Stack Senior WEB Developer
Inviaci il tuo curriculum

MI CANDIDO!
Vuoi far parte della tribù?

Vuoi far parte della tribù?
Inviaci il tuo curriculum


Ecco chi ha dato fiducia alla tribù...

In groppa alla zebra! Loro galoppano, combattono e vivono il web al nostro fianco.

Courmayeur Mont Blanc CSC
Azienda per il Turismo S.p.A. Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena
Dolomiti Paganella Bike
logo-ski
Andalo Life
Val di Non
Prosecco Hills
Skirama Dolomiti Adamello-Brenta
3tre Campiglio
Trentino
Mieli thun
Unox
Adler
Trentino Fishing
Diatec Group
Castelli
Sportsul
Apt dolomiti paganella
Cantine Lunelli
Comano Valle Salus

KUMBE Web e Nuove Tecnologie
Via Fabbrica 52/B, 38079 Tione di Trento TN
tel +39 0465 322204
info@kumbe.it

Contattaci:

Hai raggiunto il limite

Invia richiesta

Grazie

Ti abbiamo inviato un'email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

Iscriviti alla newsletter